Non è finita la nostra avventura insieme, continua, Grazie Simo.


E' per me un piacere scrivere questa nota dedicata a lei, la Simo "La nostra Guerriera dell 'Acqua" e tutte le preziose Anime Guerriere Arcobaleno (donne e uomini che partecipano a questo progetto spirituale di ricerca interiore), dopo lo "shock" della sua partenza di questo mondo fisico, lentamente comincio a lasciare indietro il dolore emotivo e posso cominciare a trovare la lucidità per cercare di capire cosa, mi sta trasmettendo da giovedì sera (28 Gennaio 2017). Mentre preparavo il lavoro per i Laboratori di Roma, dopo una settimana abbastanza impegnativa per la mia mente logica, che mentre preparava una numerologia per una carissima Amica, nonché Guerriera anche lei, tante nuove idee e concetti sono arrivati prendendomi in pieno tutto il tempo per 4 o 5 giorni, dimenticandomi di lei o meglio pensandola ma senza la possibilità di sapere come stava dopo il nostro ultimo incontro e meditazione del 11 Gennaio e il suo ultimo messaggio il 17 Gennaio, quando mi aggiornava sulla salute e mi diceva che aspettava la traduzione di un testo che avevo trovato per lei della parte psicosomatica, quando ci sono problemi al fegato, (mortificata da non aver finito questa cosa) la cerco giustamente mercoledì 26, inviandole un messaggio per non disturbare, senza risposta. La sera quando aspettavo che mi aggiornasse come faceva sempre quando si calmava tutto il movimento di casa, trovo che non aveva neanche letto il messaggio e sono cominciati le preoccupazioni che qualcosa non andava e che forse era in ospedale senza potermi rispondere.

Giovedi sera comincia quel mal di testa strano sul lato destro (strano perche sono sempre queste percezioni che arrivano da qualche parte, mostrando i cambiamenti del tempo, prima dei terremoti e forse adesso anche la telepatia quando si è cosi connesse, come con lei). Non prendo mai medicine ma sia Giovedi che Venerdì ho dovuto prenderle quando il dolore si fa intenso. Concentrata su i trattamenti e i laboratori a Roma, non riuscivo a capire niente, a parte una sgradevole sensazione dentro di me, quasi di nervosismo, stanchezza e necessità di isolamento. Ma una cosa strana è accaduta dopo la fine di un trattamento Sabato alle 16:15, uno dei quarzi fume a punta che uso in terapia, che in quel momento la persona stava usando è caduto frantumandosi in tanti pezzi, quando lo portavo a lavare. Mi preoccupa un po' quando succede, perche so benissimo che il cristallo ha finito di dare, è quasi un atto di sacrificio che fanno le nostre preziose gemme e pietre. Ma se come lavoravamo con l'energia che c'era dentro il corpo emotivo e mentale di questa persona per il Terremoto d'Amatrice, la prima cosa che ho pensato era quello.

Quando sono tornata in hotel Sabato sera dopo una cena con gli amici di Roma, trovo su Facebook la notizia della sua partenza di questo mondo fisico. Scritta sul profilo della Simo dal suo piccolo ometto come lo chiamava lei di 12 anni. Con parole di fede e quasi sorridente come lei prendeva la vita, anche sdrammatizzando questa notizia dolorosa. Naturalmente dopo saper questa notizia, pochi giorni dopo il suo messaggio e non sapendo che il suo corpo fisico era arrivato alla fine, sono literalmente crollata nel dolore profondo che avviene quando non riesci a prepararti per la partenza o morte di una persona che Ami. Conoscendo la sua malattia e vedendo un suo peggioramento negli ultimi due mesi, lei ed io eravamo immerse nella sfera dell'Esperanza, aspettando solo che il liquido (acqua e sale) che produceva il suo fegato lentamente finisse per continuare a cercare nuovi trattamenti medici. Sapevamo che il resto del mondo si preparava per la sua morte, noi due non volevamo mollare.

A questo punto non ci sono spiegazioni umane razionali, alcune di noi, le Guerriere Arcobaleno abbiamo ricevuto messaggi che ci portavano all'Esperanza, ma nello stesso tempo sentivamo che tra sbagli medici (scelte farmacologiche fatte quattro mesi fa) e la situazione anímica e conflittuale della sua famiglia, la sua Anima aveva scelto di partire, anche se noi volevamo uscire miracolosamente per i suoi bambini. Mentre la accompagnavo dal professore esperto in malattie epatiche di Milano, il 22 Dicembre 2016, uscendo li dicevo: "Simo, quando usciremo da questa, dobbiamo scrivere in libro per raccontare al mondo tutta questa odisea" e lei ridendo mi diceva. "Si facciamolo".

Adesso cari amici lettori, ho ricevuto un suo messaggio molto chiaro, cosa che nei giorni passati non riuscivo, lei vuole che quel libro sia scritto per raccontare al mondo gli ultimi due anni della sua vita da quando ci siamo conosciute e come è riuscita ad encontrare e conoscere la SUA VERA ANIMA, viaggiando in vita, sull'isola che non c'è. Tra la fede, la preghiera, la meditazione con gli angeli e sentendo la Madre Maria, lei è riuscita a dare un senso a questa vita, che vorrebbe che i suoi bambini sapessero. Seguirò le sue indicazioni, ed spero di essere un canale chiaro per la sua opera.

Oggi la mia pagina portava questi numeri: 2223, io aspettavo vedere il visitatore 2222, e provando ad interpretare i messaggi ecco alcuni significati estratti dal libro di Doreen Virtue: 222 = "confida nel fatto che le cose stanno andando esattamente come dovrebbero, con le benedizioni divine per tutte le persone coinvolte. Lascia che sia e abbi fede". Il 223 = "è inminente un miracolo di Guarigione, generato dalla tua fede e dalla limpida connessione a uno o più Maestri Ascesi che hanno risposto alle tue preghiere".

#Simo

59 visualizzazioni

Disegno Arch. Monica H. Villa Bernal 2020