Progetto Colombia altro che facile!


Seguire i messaggi e Segnali Divini non è niente facile!, adesso ti racconto com'è andata quest'ultima avventura in Colombia: perché mi parte spirituale sapeva che tutto corrispondeva ad un piano superiore e dipendeva da me, portarlo avanti o no ... come ogni cosa nella nostra vita, dipende soltanto dal modo come la nostra mente intuitiva si mette d'accordo con la razionale ed insieme creano e manifestano, materializzano in questo piano terreno. Adesso piu che mai sono convinta che Dio, il nostro Se Superiore, la Fonte Divina o come preferisci chiamarlo, ha bisogno di noi per compiere le sue azioni divine.

Il messaggio era chiaro l'anno scorso: "devi lavorare per i bambini", primo compito soprattutto malati di cancro. Nel viaggio precedente a Bogotà nel mese di Novembre sono andata per cominciare i contatti e l'organizzazione logistica. In quel momento conoscevo solo una pier con buoni contatti in fondazioni, lei all'epoca mi ha detto di si al progetto e mi parlava dei suoi contatti che potrebbero darci una mano soprattutto a livello economico. Quando rientro in Italia il panorama era chiaro e soprattutto "semplice", e mentre ci preparavamo con Ludwig Conistabile al viaggio in Colombia tra Dicembre e Gennaio, questa donna che aveva accettato il progetto non rispondeva ai messaggi e poco a poco mi rendevo conto che era inaffidabile (con un messaggio audio un giorno mi risponde: scusa Moni sono presa con i politici e le elezioni), al che mi sono resa conto che non era la persona giusta, ho cominciato a pregare chiedendo aiuto ... una notte mi svegliano gli angeli e mi alzo con un messaggio chiaro: "comincia a cercare l'aiuto adesso" mando due o tre messaggi audio a Bogota e mi risponde una amica velocemente, inviandomi un contatto di una persona che organizzava eventi, subito la cerco e lei mi risponde alla chiamata. Ci siamo parlate per 2 ore fino all'alba italiana, la sera a Bogota dicendomi che accettava di aiutarmi ma non sapeva esattamente come si facevano questi eventi spirituali (la verità ero preoccupata perché senza la gente giusta questi eventi non funzionano soprattutto se non si vive in quel posto). Insomma per tre settimane questa ragazza a cercato fondazioni, contatti, preventivi per i concerti, ecc., finché arrivavo a Bogota. Ed ecco che mi sono arrivati i primi dubi se stavo facendo la cosa giusta!

Mentre chiedevo aiuto a Dio sulla strada che dovevo scegliere, i messaggi mi dicevano che dovevo fidarmi della Guida Divina, suggerivano preghiera per trovare le motivazioni giuste, sottolineando che Meritavo raggiungere la Felicidad ma che ci potrebbero essere forti momenti di fragilità e dolore che mi porterebbero SAGGEZZA. Un consiglio fondamentale dell'arcangelo Gabriele è stato, investire nei Mass media per questo progetto, e così ho deciso di andare avanti.

Nel frattempo un'altra amica a Bogota rispondeva al mio messaggio in cerca di aiuto, con un'altro contatto, una donna specializzata in media, e così poco a poco il mio gruppo di lavoro si consolidava con persone molto umane, preparate e soprattutto con un grande cuore, abbiamo lavorato senza sosta per 3 settimane anche se mi preoccupava ancora che il denaro per tutto il progetto stavo uscendo soltanto dalle mie tasche. Dal 11 Marzo è cominciato il lavoro tra interviste radio, tv e web per la promozione del concierto ed il lavoro nella fondazioni e Insieme a Ludwig Conistabile, Lele Cosmo e il mio Andrea con il gruppo di lavoro di Bogota, in 15 giorni abbiamo lavorato per 3 fondazioni di bambini molto malati e le loro famiglie, regalando arpaterapia, i miei trattamenti, colori e coccole. Ci sono stati momenti molto forti dove le lacrime uscivano senza fermarsi, dovevamo allontanarci a piangere (ecco il messaggio di fragilità che mi avevano annunciato prima), quando sapevamo la storia di questi bambini, alcuni abbandonati senza famiglia, altri abbandonati dal sistema medico perché non hanno soldi ... ma quando Ludwig diceva chiudete gli occhi, questi piccolini con le mani in gesto di preghiera sentivano la musica e pregavano, questi sono stati i momenti più forti per me, vedendoli così fragili fisicamente, silenziosi in preghiera, sperando che qualcosa di grande potesse accadere per aiutarli a guarire. Uscivo da queste giornata stanca, senza energie perche tutta la mia energia era per loro e la sera prima di addormentarmi RINGRAZIAVO GLI ANGELI per aver in mano quelli soldi per materializzare questo progetto.

Cosa possiamo concludere di questo sogno chiamato "Gimnasio para el Alma" a Bogota con l'Arpaterapia?

A che serve fare corsi e imparare tecniche olistiche se non possiamo dedicare parte del nostro tempo a tante persone che hanno bisogno di noi, magari non solo economicamente, siamo noi quelli che possiamo donare LUCE, siamo noi quelli che possiamo farli vedere che l'amore esiste e non devono vivere di commiserazione (ascoltando dal resto del mondo solo le frasi: "poverini") nella solitudine di un sistema pieno di ego, avidità ed egoismo.

Il mio gruppo di lavoro mentre partivo per rientrare in Italia mi diceva: "questa esperienza ci ha cambiato la vita", donne e uomini che ci hanno conosciuto hanno espresso tanta gratitudine mentre coccolavamo i loro piccoli e dentro di me, sentivo dopo molti trattamenti che questi piccoli guariranno e saranno loro I GRANDI GUARITORI e saranno loro i PROSSIMI GUERRIERI ARCOBALENO.

Ma Dio ha bisogno di noi per realizzare le sue opere ...

#bambinifragili #arpaterapiabogota

13 visualizzazioni

Disegno Arch. Monica H. Villa Bernal 2020