• monicasita

Sentiti come il fiume che scorre e vedrai che tutto cambia.


"A volte il guerriero della luce si comporta come l'acqua e fluisce tra gli ostacoli che incontra. In certi momenti, resistere significa essere distrutto. Allora egli si adatta alle circostanze. Accetta, senza lagnarsi, che le pietre del cammino traccino la sua rotta attraverso le montagne. In questo consiste la forza dell'acqua: non potrà mai essere spezzata da un martello, o ferita da un coltello. La più potente spada del mondo non potrà mai lasciare alcuna cicatrice sulla sua superficie. L'acqua di un fiume si adatta al cammino possibile, senza dimenticare il proprio obiettivo: il mare. Fragile alla sorgente, a poco a poco acquista la forza dagli altri fiumi che incontra. E, a partire da un certo momento, il suo potere è totale." Paulo Coelho

Questo messaggio pubblicato oggi su fb dal amico Massimo mi aiuta a dare parole alle mie sensazioni da settimane. Anche quando le cose non accadono come avevo immaginato, dopo alcune settimane ho capito tante cose... guardando tutto con una nuova luce.

La trasformazione interiore è anche entrare nelle proprie OMBRE ed emozioni negative per vederle, per viverle.. quante volte l'abbiamo fatto?, ma nascondendo tutto sotto il letto abbiamo fatto finta di niente e con la maschera della "felicità" siamo usciti per strada fingendo e mangiandoci il dolore che comunque era dentro le nostre cellule. 

Quando invece decido provare pratiche, tecniche e strumenti spirituali aprendo le porte alla FORZA DIVINA. Lei entra in spirale e come un uragano a volte tira fuori, scava dentro in profondità vecchie energie, anche karmice che si risvegliano. Entriamo nuovamente nel dolore e proprio lì cominciano le prove.

L'energia Cristica entra nelle crepe della nostra esistenza umana e riempie di luce, a volte il dolore è così intenso che la persona non riesce a resistere e l'Anima decide di ritornare all'origine lasciando questo mondo terreno. Altri invece RINASCONO vedendo un LUCE SENZA PRECEDENTI, dove i colori, profumi e sensazioni sono più belli, più intensi.

La luce di Dio entra ad ogni respiro e riconosciamo che il nostro corpo fisico è lo strumento che l'universo necessità per MANIFESTARE su questa Terra la luce.

Dio e Gaia hanno bisogno di noi! Ma soltanto gli esseri umani che faremo entrare e proiettare la LUCE COSMICA DELL'AMORE, potremo connetterci con la rete cristallina che in questo momento sta salvando la Terra.

E tu a che punto sei della tua connessione?


0 visualizzazioni

Disegno Arch. Monica H. Villa Bernal 2020