top of page

Il rifiuto e l'ingiustizia

Leggere queste parole creano un certo effetto profondo vero?, ma non tutti siamo pronti a vedere intimamente i nostri limiti umani, non tutti siamo pronti purtroppo a togliere le maschere sociali e dare la priorità alla propria Anima, ARRENDERSI è la parola chiave per questo momento evolutivo dell'umanità. Sfidare l'ego e le sue manipolazioni che distraggono dello trascendentale, perché è più facile e comodo lasciare tutto come sta e continuare a lasciarci trascinare dalla corrente politica, sociale, religiosa, familiare e i nostri drammi, "tutto quello che mi manca", "tutto quello che no mi piace di me e del mondo".


Questa Luna Nuova in Bilancia ci sta invitando a riflettere sulle relazioni, i rapporti intorno a noi cosi come situazioni che stiamo vivendo con vincoli affettivi e le loro difficoltà o benedizioni.


Stiamo sognando tanto negli ultimi giorni o settimane, te ne sei accorta/to?. Quanto lavoro interiore succede mentre si dorme anche se nella giornata stiamo correndo da una parte all'altra e distratti dalla mente razionale e dall'ego. Come stano i tuoi rapporti in questi tempi con il mondo e con te stessa/sso?.


Riflettevo qualche giorni fa sul grande numero di persone che ho incontrato nelle mia vita olistica, maestri, compagni di gruppo e Anime amiche che si sono avvicinate a me fidandosi dei miei trattamenti, consulti e percorsi olistici. Ci siamo incrociate in alcuni momenti della nostra esistenza umana per un motivo specifico, per DARE E RICEVERE mutuamente, magari con tanta consapevolezza riconosciamo chi non c'è più nella nostra vita attuale per diversi motivi ma fa parte sempre della nostra storia di vita, perciò che facciamo con questa storia?


Ci sono al mio avviso due scelte al momento:

  • Faccio finta che non succede niente e continuo a EVADERE nella vita quotidiana controllando tutto per non cambiare e rimanere nel passato, dando la colpa al mondo per il mio dolore e ferite profonde?.

  • Decido di AGIRE e fare qualcosa, cercare aiuto, fidarmi di qualcuno, ascoltare diverse alternative di trasformazione, non mollare pensando che tutto quello che ho fatto "non funziona in me", perché ho qualcosa di sbagliato, perché sono rotta/tto dentro, perché nessuno mi può capire, ecc. Perché tutti siamo rotti dentro anche se le maschere sociali dimostrino "vite perfette".

Siamo esseri cosmici intrappolati in questa materia

Cosi come #chirone il #centauro meta #umano meta #dio questo mito ci aiuta a comprendere una delle grandi ferite dell'umanità: siamo esseri infiniti dentro questo corpo umano finito con le polarità, contrasti e incongruenze, l'istinto animale del nostro cervello rettiliano (guarda il mio video dell'ipotalamo), dove troviamo in realtà la "prigione della nostra esistenza terrena", esprimere l'istinto e le proprie necessità o soffrire "eternamente" come Chirone per le ferite della immortalità?. (questa ´la chiave della guarigione umana come diceva Jung), riconoscere i miei lati ombra, istinti animali e traumi.


Personalmente ho scelto di guardare le mie ferite da anni e grazie alla #resilienza cercare la trascendenza ogni giorno, trent'anni fa ho cominciato a cercare IL PERDONO verso mio Padre con centinaia di trattamenti, psicoterapia e non so quante altre esperienze di vita, ma credimi dopo tanti anni soltanto 7 anni fa mentre l'ho accompagnavo nel suo letto di morte, ho cominciato il vero percorso interiore verso il #perdono non solo verso di lui, è cominciato veramente il PERDONO VERSO ME STESSA per essere viva su questa Terra.


In questa Luna Nuova in Bilancia, la mia priorità sono le ferite chironiane perché ho capito che il #rifiuto vive in tutti noi in diversi modi:

  • Rifiuto familiare

  • Rifiuto sociale e dei collettivi vicini a noi.

  • Rifiuto religioso perché ci hanno fatto credere che siamo "peccatori".

  • Rifiuto del luogo dove siamo nati perché magari vogliamo essere diversi.

  • Il rifiuto più forte è con me stesso/ssa per essere su questo mondo duale e incongruente con le sue #ingiustizie : perché a me?.

Mentre cerco risposte dentro e fuori di me con le proprie ferite di Chirone (preparando il percorso che inizia questa settimana di fine Settembre: "Una settimana con il mio Chirone"), ieri nella costellazione di gruppo i miei nonni paterni hanno voluto farci un regalo e me e papa. Ascolta la storia nell'ultimo podcast in italiano.


"Ho scelto di scoprire queste ferite dentro di me perché non voglio più sanguinare su gente che non mi ha mai ferito e non hanno colpe delle mie ferite ancestrali".

Se hai voglia di AGIRE e cominciare a comunicare con il tuo #chirone scrivimi.

Oggi è il momento giusto per uscire dal corpo del dolore,

Monicasita

48 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page